Fermentazioni

Weekend ricco di eventi in questa fine estate romana e noi non potevamo farci sfuggire Fermentazioni, l’Italian Craft Beer Fest alle Officine Farneto.

Ispirato alla birra di qualità e al made in Italy, Fermentazioni, nasce dall’idea di raccontare la birra artigianale. Veri protagonisti di questo festival sono i birrai, 30 produttori selezionati tra i principali esponenti del movimento brassicolo italiano.

Fermentazioni_1

Tra questi emergono alcune giovani realtà degne di nota come Canediguerra che si distingue per la sua linea grafica fuori dal comune, caratterizzata da motivi geometrici e colorati. Tra le birre presentate scegliamo la Brown Porter e Vienna Lager. La prima una britannica scura ed estremamente beverina, detta “da colazione” per il suo sentore di caffè, ma con uno spiccato retrogusto di liquirizia. L’altra una ambrata con un tenore alcolico più elevato e con morbide note di caramello.

Giovani, anche se a noi ben note, sono le birre di Etnia, nuova realtà del pavese, ma con una squadra di birrai tutta pugliese. Imperiale la loro Double IPA con un forte grado alcolico ma estremamente equilibrata e con un bouquet di profumi molto ricco. La The Big Family una Session IPA molto più leggera con aromi fruttati e resinosi e un finale delicatamente amaro, buonissima. Come pure la PLZ, una Pils fresca e beverina.

Abbiamo assaggiato le birre di molti produttori, tutte ottime, ma quelle con i nomi più divertenti sono certamente quelle de La Casa di Cura. T.S.O. un’IPA con un idea sempre diversa. Monomalto, monoluppolo e monospezia con abbinamenti sempre diversi, noi abbiamo assaggiato quella con timo limone, freschissima! T.A.C. saison d’ispirazione belga con una gradazione alcolica moderata e delle piacevoli note amare. Queste sono state le nostre scelte ma il birrificio La Casa di Cura offre anche Flebo, Peacemaker e Santa Morte.

La birra più colorata che abbiamo assaggiato è sicuramente Lunatica di Birra dell’Eremo. Una rossa, ma una vera rossa! Una Berliner Weisse prodotta con l’aggiunta di una valanga di lamponi freschi. Estremamente dissetante, con intenso profumo di lamponi lascia in bocca una sensazione di fine acidità.

Siamo passati anche per Birrone, birraio dell’anno 2015, il riconoscimento che premia il miglior produttore di birra artigianale italiana, e abbiamo assaggiato Gerica. Incontro tra Germania e America con un perfetto bilanciamento tra luppoli amari e aromatici con l’erbaceo del tedesco e l’agrumato resinoso dell’americano.

E per chiudere in bellezza il nostro giro siamo arrivati fin sulle Dolomiti, al Birrificio Foglie d’Erba, e siccome le IPA sono la nostra passione, abbiamo assaggiato Freewheelin’, double IPA dorata, decisamente alcolica, dall’amaro spiccato e pluripremiata.

Da Fermentazioni siamo usciti con la consapevolezza, dell’intimo legame tra birra artigianale e produttore, perché dietro una birra c’è sempre un birraio con la sua abilità e voglia di sperimentare.

Ma nella suggestiva cornice delle Officine Farneto il festival propone anche seminari, laboratori, degustazioni di abbinamenti insoliti ma anche arte e soprattutto convivialitá. Fermentazioni è anche family friendly con i laboratori e le attività didattiche a cura di WorkInProject 

Fermentazioni_2

FERMENTAZIONI 2016 – ITALIAN CRAFT BEER FEST

DAl 16 al 18 Settembre alle  Officine Farneto di Roma
via Dei Monti della Farnesina, 77

Per info: www.fermentazioni.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.