Lasagna al radicchio

Non è la prima volta che pubblico la ricetta di una lasagna e non sarà neanche l’ultima. Ma come potrete notare ho una predilezione per quelle bianche…o forse è Mariacristina che le preferisce… Ad ogni modo oggi vi propongo questa lasagna al radicchio di Chioggia. L’avete mai preparata?

Lasagna al radicchio

Cosa ho utilizzato: radicchio di Chioggia 1e 1/2 cespo, lasagna 500gr, gorgonzola piccante 250gr, latte intero 1lt, burro 50gr, farina “00” 2 cucchiai, sale, noce moscata, parmigiano reggiano grattugiato 150gr.

Dosi per: 2/4 persone

Prearazione: 30 minuti

Difficoltà: facile

Cottura: 20 minuti

Se si preferisce farla in casa, il grosso della lasagna sta nella preparazione della pasta, ma una volta che avete a disposizione della sfoglia già stesa, questa lasagna si prepara davvero in pochissimo tempo.

Cominciamo dalla besciamella. Sciogliamo il burro in un tegame e una volta fuso, aggiungiamo due cucchiai abbondanti di farina creando un roux. Quindi, sempre mescolando, aggiungiamo il latte un po’ alla volta, continuando a mescolare fino a quando la besciamella comincerà ad addensarsi. Di solito per condire la lasagna preferisco lasciarla un pò fluida. La completiamo con della noce moscata grattugiata, un pizzico di sale e il parmigiano grattugiato.

Il radicchio, tagliato in piccole strisce, va appassito in padella, giusto per qualche minuto, aggiungendo un cucchiaio di olio e un pizzico di sale.

Cosi facendo abbiamo tutto quello che serve per preparare la lasagna al radicchio. Non ci rimane che comporla alternando uno strato di pasta, qualche cucchiaio di besciamella, il radicchio e il gorgonzola.
Più strati aggiungeremo e più ricca e più gustosa sarà la nostra lasagna.

Steso l’ultimo strato di pasta, aggiungiamo solo la besciamella per coprire la sfoglia e spolveriamo abbondantemente con del parmigiano grattugiato. Così facendo, in cottura otterremo una bella crosticina dorata.

Inforniamo a 180° per 20 minuti. Per farla dorare al meglio, aggiungiamo qualche minuto in più di grill

Buon appetito!

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.