Mini cheesecake ai cachi

Ecco le mie mini cheesecake ai cachi, una rielaborazione della classica cheesecake con una base di granella di mandorle al posto del classico biscotto.

Mini cheesecake con mandorle e cachi

Cosa ho utilizzato: formaggio spalmabile 250gr (tipo philadelphia), zucchero a velo 65gr, panna da montare 230ml, mandorle pelate 200gr, gelatina in fogli 12gr, burro 50gr, sale, cachi maturi 2 o 3.

Dosi per: 5 bicchieri
Preparazione: 30 minuti piu il tempo per l’infusione
Difficoltà: bassa

Come prima cosa ho preparato un infuso di mandorle scaldando 100ml di panna fino a bollore, tolta dal fuoco ho aggiunto 40gr di mandorle e le ho lasciate in infusione per 24 ore. Dopo aver riposato in frigo per il tempo necessario, ho frullato tutto e passato in un colino per eliminare i pezzetti di mandorla più grossi.

Se preferite risparmiare del tempo, potete evitare questo passaggio e sostituire il tutto con del latte di mandorla già pronto!

A questo punto, con tutti gli ingredienti necessari a disposizione, ho acceso il forno e, una volta raggiunti i 140°, ho infornato le mandorle rimanenti per circa 20/30 minuti. Una volta tostate, e raggiunta una colorazione bruna, le ho tritate in modo grossolano, e le ho impastate insieme al burro fuso aggiungendo anche un pizzico di sale. Ho distribuito il composto sul fondo dei bicchieri in modo uniforme e li ho messi frigo per far addensare bene il burro.

Nel frattempo ho cominciato a preparare la crema. Con l’aiuto di una frusta, ho lavorato il formaggio spalmabile con lo zucchero a velo, fino a ottenere una crema liscia, ho messo ad ammorbidire in acqua un foglio di gelatina, che poi ho sciolto in un po’ di infuso di mandorle leggermente tiepido per poi aggiungerlo alla crema di formaggio.

A questo punto ho montato la panna aggiungendo l’infuso di mandorle e ho unito il tutto alla crema di formaggio.

Ho versato il composto nei bicchieri, livellando con un cucchiaio e ho lasciato ancora riposare in frigo per un paio d’ore.

In ultimo, ho decorato le mini cheesecake con una composta di cachi. Ho lasciato ammorbidire mezzo foglio di gelatina in acqua, quindi l’ho scaldato insieme ad un paio di cucchiaini di polpa, e l’ho uniti al resto della polpa. Per conservare un po’ la sua consistenza originaria l’ho lavorata con la forchetta anzichè col il mixer.

Ho versato la composta in ciascun bicchiere e prima di servire ho rimesso tutto nuovamente in frigo per circa un ora.

Buon appetito!

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.