Pasta alla pecorara

La pasta alla pecorara è un piatto tipco abruzzese, condito con un sugo di verdure, pomodoro e ricotta di pecora. Tradizionalmente viene utilizzato un formato di pasta che difficilmente si trova fuori dalla regione. Si tratta degli anelli fatti con pasta alla mugnaia di Elice, paese noto, ai più, proprio per questo piatto!

Pasta alla pecorara con ragu di agnello e ricotta

Cosa ho utilizzato: polpa di agnello 500gr, ricotta di pecora 200gr, cipolla 1, carota 1, sedano 1 costa, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, polpa di pomodoro 800gr, olio, sale, pepe.

Dosi per: 4 persone
Preparazione: 20 minuti
Difficoltà: bassa
Cottura: 70 minuti

Anche questa volta non mi sono accontentato di seguire pedissequamente la tradizione e ho fatto qualche modifica al condimento preparando un ragu di agnello, senza verdure, e con l’aggiunta, immancabile, della ricotta di pecora. Più che un primo piatto direi quasi un piatto unico!

Ho iniziato preparando il condimento, cominciando dalla carne. Il taglio prescelto è quello che si definisce polpa di agnello, un misto di costatine e cosciotto disossati.

Ho tagliato la carne in piccoli cubetti, ho affettato anche la cipolla, la carota e il sedano. Ho trasferito il trito di verdure in un tegame capiente con l’aggiunta di un filo d’olio e ho lasciato appassire per almeno 15 minuti .

A questo punto ho unito la polpa di agnello. L’ho lasciata rosolare a fuoco medio, facendo attenzione a non bruciarla. Dopo circa 10 minuti di rosolatura, ho sfumato con mezzo bicchiere di vino bianco secco, aumentando la fiamma per far evaporare la parte alcoolica. Quindi ho aggiunto la polpa di pomodoro e ho lasciato cuocere a fuoco lento per almeno 40 minuti.

Una volta pronto il sugo ho cotto gli anelli. Tenete conto che questo tipo di pasta, piuttosto corposa, richiede tempi di cottura un po’ lunghi, mantenendosi comunque sempre al dente. Ho mantecato la pasta insieme al sugo e aggiunto metà della ricotta di pecora, la parte rimanente la si può aggiungere a piacimento nel piatto.

Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.