Peperoni cornelio a beccafico

Nel meraviglioso pacco, pieno di frutta e verdura, ricevuto da Fruit24, ho trovato anche una confezione di peperoni cornelio, varietà particolarmente dolce, che ho utilizzare per preparare un piatto che echeggia la tipica ricetta siciliana delle sarde a beccafico : i peperoni cornelio a beccafico. Qui il protagonista è proprio il peperone, che con il suo sapore dolce, lega bene con lo sgombro arrostito.

Peperoni cornelio a beccafico

Cosa ho utilizzato: peperoni cornelio 4, filetto di sgombro 250gr, capperi dissalati 1 cucchiaio, pan grattato 2 cucchiai abbondanti, olio evo, aglio 1 spicchio, uva passa 1 cucchiaio, prezzemolo 1 manciata.

Dosi per: 2 persone
Preparazione: 15 minuti
Difficoltà: bassa
Cottura: 30/40 minuti

Come prima cosa ho preparato un battuto di capperi, aglio, prezzemolo e uva passa. Ho aggiunto dell’olio di oliva, due cucchiai di pan grattato e l’ho messo da parte, mi servirà come condimento per i peperoni.
Ho lavato i peperoni e li ho tagliati, in due o al massimo tre parti a seconda delle dimensioni, seguendo il senso della lunghezza. Li ho messi in una teglia rivestita con carta forno e li ho cosparsi con pochissimo pan grattato e con il condimento preparato all’inizio. Ho aggiunto un filo d’olio,un pizzico di sale e ho messo a cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

Nel frattempo ho passato i filetti di sgombro nell’olio, in modo da ungere leggermente entrambi i lati. Ho rivestito una padella antiaderente con un foglio di carta forno e ho cotto i filetti per circa 3 minuti per lato, in modo da evitare che si secchino troppo. Lo sgombro dovrà risultare cotto pur mantenendo una consistenza morbida.

Una volta sfornati i peperoni, li ho lasciati stiepidire, quindi, ho distribuito un pezzetto di sgombro su ciascun filetto di peperone e, partendo dal lato del picciolo, li ho arrotolati su se stessi. Per finire ho condito ogni rotolino con un filo di olio a crudo.

Buon appetito!

 

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.