Pizza di scarola

La stagione dei pic-nic è tornata! Come ogni anno l’arrivo della primavera ci suggerisce gite fuori porta e brunch all’aria aperta.
E allora cosa aspettiamo? Rimbocchiamoci le maniche e prepariamo qualche prelibatezza da gustare al sole e in compagnia degli amici o della famiglia! Io suggerisco una classica pizza di scarola. Questo rustico partenopeo è tipico del periodo natalizio, ma io lo amo particolarmente e trovo che ogni occasione sia buona per riproporlo!
La ricetta è un’eredità fortunata che mi viene da una nonna, non la mia, ma pur sempre una nonna e come tale preziosa come tutte.

Pizza di scarola, olive, uvetta e pinoli

Cosa ho utilizzato: olio di semi di girasole 1 bicchiere, vino bianco secco 1 bicchiere, sale 1 cucchiaino, farina “00” 3/4 etti, scarola 2 cespi, pinoli 3 cucchiai, uva passa 3 cucchiai, olive nere 150 gr, acciughe sott’olio 50 gr, peperoncino qb, aglio 2 spicchi, olio evo qb.

Dosi per: sei persone
Preparazione: 1 ora
Difficoltà: bassa
Cottura: 30 minuti

La preparazione della pizza di scarola  è davvero molto semplice. Innanzi tutto bisogna lavare molto bene la scarola in acqua e bicarbonato. Poi l’ho lessata in abbondante acqua salata per circa 15 minuti. L’ho scolata bene, strizzandola un pò e prima di ripassarla in padella l’ho sminuzzata con le forbici.

A questo punto ho scaldato l’olio con l’aglio, il peperoncino e i filetti di acciughe sott’olio. Quando le acciughe iniziano a disfarsi ho aggiunto la scarola. A seguire ho unito anche le olive, i pinoli e l’uva passa. Dopo qualche minuto, quando la verdura è ben insaporita, ho spento il fuoco e lasciato raffreddare.

Nel frattempo ho preparato la pasta. Ho messo 3 etti di farina e un cucchiaino di sale in una bowl e lentamente ho cominciato a versare il vino e l’olio mescolando accuratamente. Se l’impasto risulta un pò appiccicoso continuate ad aggiungere poco alla volta della farina fino a quando la consistenza non sarà giusta per la lavorazione della pasta.

Le quantità saranno sufficienti per realizzare due dischi uno per foderare la teglia, il secondo per ricoprire la farcia di scarola.

Prima di infornare ho bucherellato la superficie con una forchetta per evitare rigonfiamenti durante la cottura. Ho infornato a 180° e cotto per circa 30 minuti.

Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.