Taste of Roma

Ieri seri sera, con i favori del tempo, è iniziata l’edizione 2016 di Taste of Roma e noi c’eravamo, pronti a scoprire e degustare la migliore enogastronomia!
4 giorni, 14 ristoranti, 56 piatti, grandi chef, showcooking, winebar, corsi di cucina gratuiti e un’area kids per i più piccoli!
Un vero food festival nei giardini pensili dell’Auditorium Parco della Musica.
Piatti dei più grandi chef a prezzi popolari, questa la chiave del successo di Taste of Roma. Per darvi un’idea, i prezzi dei piatti variano tra i 5 e i 7 euro, ad eccezione dei piatti più rappresentativi, che raggiungono i 10 euro.

Taste_of_Roma

Per godere di tutto questo, come prima cosa, dovrete munirvi della Card Sesterzi, unico sistema di pagamento ammesso all’interno del Taste of Roma, una card ricaricabile che vi permetterà di pagare nei ristoranti e nei wine bar in Sesterzi (1 Sesterzio = 1 Euro).

Muniti della nostra Card, siamo partiti in perlustrazione e abbiamo aperto le danze delle nostre papille gustative con il Quasi macaron di lamponi con paté di fegato di anatra e pinoli pralinati alle erbe del Convivio Troiani, semplicemente divino!
Non da meno è stato il secondo assaggio Punk-ovo, crema di porcini e miso rosso dell’ Imàgo All’ Hassler, un uovo cotto a bassa temperatura impanato con pane panko, un particolare tipo di pangrattato, molto usato nella cucina giapponese.

Sempre più entusiasti abbiamo continuato la nostra passeggiata curiosando tra gli stand dove si scoprono anche piccole e nuove realtà molto interessanti, come Il Maritozzo Rosso, dove potete assaggiare “il vero maritozzo romano farcito salato” e proprio lì accanto il Torpedino una nuova varietà di pomodoro frutto di innovazione e tradizione, avanguardia e origine. Due progetti che ci sono piaciuti molto e di cui torneremo a parlare sicuramente.

Non passa inosservato il DegustiBus, il pullman lussuosamente attrezzato per accogliere 20 fortunati ospiti che potranno “partire” In Viaggio con Heinz Beck e degustare un menù di 6 portate con vini in abbinamento.
Heinz Beck, proporrà un viaggio gastronomico intorno al mondo passando da Roma a Tokyo e dal Portogallo a Dubai.
Ma noi ci siamo accontentati di raggiungere l’estasi con i suoi piatti de La Pergola Hotel Rome Cavalieri, un Crudo di gamberi rosa e pesce San Pietro su crema di Grana Padano e infuso di peperoni e i Fusilli corti bucati De Cecco al pesto di pistacchio e basilico su spuma di patate affumicate e mazzancolle.

Tra un assaggio e l’altro abbiamo giocato con METRO partecipando al Blind Tasting.
Tutti seduti attorno ad un grande tavolo, bendati, per riconoscere i sapori al buio!
Una esperienza sensoriale molto divertente e fuori dal comune con assaggi di ingredienti prelibati, guidati da indizi e curiosità.

E per finire siamo tornati al Convivio Troiani per chiudere in bellezza e assaggiare il loro piatto principale gli Spaghetti ajo e ojo, pecorino romano, gamberi rossi, limone, menta e scaglie di mandorle.
Possiamo dire che la nostra esperienza al Taste of Roma è stata davvero gustosa, torneremo sicuramente, perché di cose buone non siamo mai sazi!

TASTE OF ROMA
Giardini Pensili, Auditorium Parco Della Musica – Roma
15 – 18 Settembre
Per info e biglietti: www.tasteofroma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.