Torta di pesche e ricotta

Con l’autunno torna anche la voglia di torte soffici e profumate e, con le ultime pesche della stagione, ho pensato di preparare questa torta di pesche e ricotta aromatizzata al pepe lungo. Ebbene sì, il pepe lungo, un ingrediente insolito per un dolce, la sua piccantezza leggera si accompagna ad un complesso bouquet di aromi che vanno dalla noce moscata alla resina ai sentori di agrumi. Caratteristiche che si sposano bene con i dolci, regalando un risultato sorprendente!

Torta alle pesche e ricotta con pepe lungo

Cosa ho utilizzato: ricotta di pecora 200gr, zucchero di canna 140gr, farina “00” 200gr, lievito in polvere per dolci 6gr, burro 50gr, uova 4, pesche noci 4, sale, pepe lungo, zucchero a velo.

Dosi per: 6 persone
Preparazione: 30 minuti
Difficoltà: bassa
Cottura: 60 minuti

Ma veniamo a noi. Tanto per cominciare, ho tostato qualche grano di pepe lungo in una piccola padella, per circa 3 minuti, per poi pestarlo al mortaio. In una ciotola ho mescolato la ricotta con lo zucchero di canna, ho aggiunto il pepe lungo e un pizzico di sale e, una alla volta, tre uova intere più un tuorlo a temperatura ambiente, avendo cura di amalgamare bene ogni uovo prima di procedere con il successivo.
Nel frattempo ho fuso il burro, che ho aggiunto all’impasto insieme alla farina versata a pioggia.

Ho tagliato due pesche a fette molto sottili, ma senza sbucciarle, e le ho messe da parte per la decorazione della torta. Le altre due le ho ridotte in dadolata e le ho aggiunte all’impasto, tenendone da parte un cucchiaio per la decorazione. In fine ho aggiunto il lievito in polvere mescolando bene per distribuirlo in maniera uniforme.

Per cuocere la mia torta ho utilizzato uno stampo alto 6cm con un diametro di 18cm. L’ho imburrato e infarinato quindi ho versato l’impasto sul quale ho disposto le fettine di pesca creando un anello, al centro del quale ho messo i dadini. Cosparsa la superficie con dello zucchero a velo, ho messo in forno preriscaldato a 180° è cotto per 60 minuti.

Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.