Vellutata di cipolle

Una vellutata di cipolle è l’ideale per le sere d’autunno un po’piovose, se poi è preparata con le cipolle di Giarratana, bianche e dolci, sarà di certo molto gustosa. Non resta che mettersi ai fornelli per un piatto estremamente facile da preparare.

Vellutata di cipolle e ricotta di pecora

Cosa ho utilizzato: cipolle di Giarratana 200gr, ricotta di pecora 100gr, burro 15gr, patate 100gr,  erba cipollina o basilico, olio extra vergine di olive, sale e pepe nero q.b.; per il brodo:carota 1, sedano 1/2 costa.

Dosi per: 2 persone
Preparazione:  15 minuti
Difficoltà: bassa
Cottura: 35 minuti

Come prima cosa ho preparato un brodo vegetale molto concentrato lasciando bollire per 20 minuti circa 500 ml di acqua insieme ad una carota e mezza costa di sedano.

Nel frattempo ho pelato la cipolla e l’ho tagliata in fettine sottili e ho sbucciato la patata riducendola a dadini. Poi, in un tegame, ho lasciato sciogliere il burro insieme ad un cucchiaio abbondante di olio d’oliva in cui e ho fatto rosolare la cipolla per 15 minuti. Trascorso questo tempo ho aggiunto le patate, un pizzico di pepe appena macinato,del sale e il fondo di brodo vegetale. Ho portato il tutto ad ebollizione e lasciato cuocere a fiamma bassa per altri 20 minuti.

Durante la cottura, ho preparato le quenelle di ricotta di pecora mescolandola bene con una forchetta in modo da ottenere una crema morbida, alla quale ho aggiunto il basilico tagliato finemente.

Una volta ultimata la cottura di cipolle e patate, ho frullato tutto con il mixer ad immersione ottenendo così la mia vellutata. L’ho servita in piccole ciotole aggiungendo per ciascuna porzione una quenelle di ricotta e una fetta di pane carasau.

Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.