Ravioli di caprino e pesche alla mentuccia

In cucina l’ispirazione è tutto, almeno per me è sempre stato così e questi ravioli ripieni di caprino e pesche sciroppate alla mentuccia sono proprio il frutto di una intuizione sorprendente.
Un accostamento azzardato se volete, ma vi assicuro, delizioso!

Ravioli di caprino e pesche sciroppate alla mentuccia

Cosa ho utilizzato: semola rimacinata di grano duro 100gr, uovo 1, burro 40gr, pesca sciroppata 1/2, “Eremita” formaggio caprino stagionato in grotta 60gr, nocciole tostate qb, mentuccia romana.

I protagonisti del piatto sono proprio gli ingredienti utilizzati per il ripieno: L’Eremita, il caprino stagionato in grotta della Fattoria del Nonno e le pesche sciroppate aromatizzate alla mentuccia dei Tre Fratelli Antico.

Se volete provare a replicare la ricetta potete trovare questi ottimi ingredienti nel nostro temporary shop tra i prodotti venduti da Taste Abruzzo. Ricordate lo sconto del 5% con il codice: AMICIDELBISTROT!

Ma veniamo a noi e partiamo dalla preparazione della pasta fresca. Impastare la farina con l’uovo a mano, sulla spianatoia, o nella Planetaria. Lavorare il composto fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico. Avvolgere nella pellicola e lasciar riposare in frigo per 30 minuti.

Nel frattempo, grattugiare il caprino e tagliare la pesca utilizzando uno spelucchino in modo da ottenere delle fettine molto sottili.

Prendere la macchina per la pasta e stendere l’impasto in sfoglie sottili. Disporre il caprino sulla sfoglia formando dei mucchietti ben distanziati tra loro e aggiungere due o tre fettine di pesca sciroppata su ciascuno di essi.
Sovrapporre una seconda sfoglia e fare pressione con le mani attorno al ripieno in modo da far fuoriuscire l’aria.
Tagliare i ravioli con lo stampino rotondo, avendo cura di verificare che i lembi di pasta aderiscano bene.

Condire i ravioli di caprino e pesche con del burro nocciola o beurre noisette per dirlo alla francese.
Scaldare il burro senza superare i 120° e fino all’attivazione della reazione di Maillard, grazie alla quale acquisterà un colore brunito e un delizioso sapore aromatico. Aggiungere della mentuccia fresca e una granella di nocciole tostate triturate al mortaio.

Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.